Camorra: arrestato imprenditore dei trasporti nel casertano

Stamane a Casapesenna, militari del Nucleo Investigativo del Comando provinciale di Caserta, hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip presso il Tribunale di Napoli su richiesta della locale Procura della Repubblica verso un soggetto ritenuto gravemente indiziato di associazione di tipo mafioso.

Le indagini

L’indagine, iniziata nell’agosto del 2017 all’indomani dell’ennesimo sversamento abusivo di rifiuti urbani, scoperto in flagranza, in un terreno a cavallo tra le provincie di Napoli e Caserta, è stata effettuata nei confronti di Raffaele Parente, imprenditore attivo nel movimento terra e recupero dei rifiuti solidi urbani, tramite varie società di trasporti tra cui la Parente Trasporti(intestata al fratello ma di fatto a lui riconducibile), ritenuto gravemente indiziato di essere inserito nel Clan dei Casalesi (Fazione Zagaria), contesto criminale grazie al quale riusciva ad ottenere l’assegnazione di diversi appalti nel settore del trasporto rifiuti.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.