Teatro San Carlo: Onegin capolavoro operistico di Čajkovskij da mercoledì 15 giugno. Favorito l’accesso ai giovani Under35: biglietti a 15€

di Marisa Russo

Un cast d’ eccezione per Onegin, l’opera di Čajkovskij che andrà in scena al teatro San Carlo dal 15 al 26 giugno con la regia di Barrie Kosky.

Fabio Luisi dirige Orchestra e Coro del Teatro di San Carlo, Maestro del Coro José Luis Basso.  Le scene sono di Rebecca Ringst, i costumi di Klaus Bruns mentre a firmare le luci è Franck Evin.

Il cast vocale annovera Elena Stikhina nei panni di Tat’jana, Artur Rucinski in quelli di Onegin e Michael Fabiano in quelli di Lenskij.

Onegin è l’opera più amata di Čajkovskij, dall’omonimo poema di Puškin, ed è, insieme a La dama di picche, l’opera più famosa ed eseguita del compositore.

Nonostante la drammaticità e la fonte letteraria siano prettamente russe, la grande ammirazione del compositore per il melodramma italiano, l’opera tedesca e il grand-opéra francese si leggono ampiamente in questa partitura ricca di preziose gemme musicali.

In conferenza stampa il sovrintendente Lissner ha spiegato la scelta dell’opera del compositore russo, che vede un cast internazionale composto da italiani, americani, polacchi.

Il sovrintendente alla domanda di un giornalista sulla scelta di un’opera di un compositore russo in questo particolare momento, ha sottolineato che la musica non ha confini geografici ma soprattutto che la musica unisce. Un coro unanime quello degli artisti del cast con il direttore d’orchestra.

INTERVISTE (GUARDA IL VIDEO)

E c’è una novità per questa rappresentazione: è aperta in particolare a un pubblico giovane. Infatti come ha spiegato il direttore generale del San Carlo Emmanuela Spedaliere, grazie all’Art bonus, nell’ambito delle iniziative di “Concerto d’ Imprese”, gli Under 35 potranno acquistare il biglietto al costo di 15 €.

Lascia un commento