Con la scusa di litigare ruba borsello ma i carabinieri lo riconoscono

I Carabinieri della sezione Radiomobile della compagnia di Giugliano in Campania hanno arrestato per furto aggravato un 31enne residente presso il campo rom della zona ASI giuglianese. I militari sono intervenuti in un bar della circumvallazione esterna su richiesta del titolare.

Ruba un borsello ma i carabinieri lo riconoscono

Era in corso una lite tra due clienti. I Carabinieri hanno constato che un uomo, con la scusa di attaccare briga, aveva distratto l’altro avventore e si era impossessato del suo borsello per poi darsi alla fuga.

Vista la scena immortalata dalle telecamere del locale, i carabinieri hanno riconosciuto l’autore del furto e sono andati presso l’insediamento dove abita. Tra le mani ancora il borsello della vittima con all’interno 300 euro circa. I militari hanno bloccato il 31enne che, a bordo di un’auto, era appena arrivato a casa. La refurtiva è stata restituita al proprietario mentre l’arrestato, al termine del giudizio per direttissima, è stato condannato a 8 mesi con pena sospesa.

Lascia un commento