In Austria obbligo vaccinale da febbraio

Dal primo febbraio 2022, l’Austria introdurrà l’obbligo vaccinale. Sarà il primo Paese in Europa a farlo. Non è bastato infatti il lockdown per i non vaccinati. In Austria si è scatenata la quarta ondata, e nelle ultime settimane si stanno registrando oltre 10.000 casi al giorno. Gli ospedali sono ormai vicini al collasso. “Nonostante mesi di impegno non siamo riusciti a convincere abbastanza gente a farsi vaccinare. Ci sono troppe forze politiche che ci vanno contro”, ha detto il cancelliere austriaco Schallenberg, alludendo alle forze d’estrema destra. “Non vogliamo una quinta ondata”.

Da lunedì, inoltre, l’Austria sarà in lockdown. Previste la chiusura delle scuole e il ritorno alla didattica a distanza, la chiusura dei ristoranti e la cancellazione degli eventi culturali. Il lockdown durerà per 10 giorni.

Le proteste

Oggi in Austria si terranno delle manifestazioni contro il lockdown e l’obbligo vaccinale. A Vienna si terrà una manifestazione indetta dal partito d’estrema destra FPOE, alla quale è prevista la partecipazione di migliaia di persone. Verranno dispiegati 1300 agenti di polizia.

Lascia un commento