Caserta: al via “Teatri di Pietra Campania”

Prenderà il via giovedì 15 luglio 2021 alle ore 21.00, ospitata nelle straordinarie aree archeologiche di Santa Maria Capua Vetere, Teano e Maddaloni, Teatri di Pietra Campania 2021, segmento regionale della Rete Nazionale dei Teatri di Pietra che, da oltre vent’anni, pone al centro la valorizzazione dei siti archeologici e monumentali attraverso lo spettacolo dal vivo.

La manifestazione Teatri di Pietra

Anche questa estate, grazie a numerosi artisti e compagnie di danza, musica e teatro, la Rete Nazionale dei Teatri di Pietra ha allestito un programma che vede in scena oltre 26 opere originali in 16 siti, tra Toscana e Sicilia, per più di 100 appuntamenti fino al prossimo mese di settembre.

Il segmento campano di Teatri di Pietra, è promosso e realizzato da CapuAntica Festival e Pentagono Produzioni Associate con Ministero della Cultura, Direzione Generale dei Musei Campani, Regione Campania, il sostegno dei Comuni di S. M. Capua Vetere, Teano e Maddaloni, la collaborazione della Pro Loco di Teano.

Quest’anno, dopo la breve parentesi del 2020 in occasione del ventennale di Teatri di Pietra, la rassegna torna in Campania con un’interessante programmazione, segno di una consolidata collaborazione. I tre Comuni del casertano e la Sovrintendenza hanno deciso di essere sensibili promotori di una “rinascenza”, ponendo in primo piano il patrimonio storico ed artistico dei rispettivi territori, come nuovo centro di aggregazione.

I suggestivi siti archeologici dell’Anfiteatro Campano di Santa Maria Capua Vetere, il Teatro Romano di Teano e il Museo Archeologico di Calatia a Maddaloni, ospiteranno un interessante programma, in cui i temi classici e il mito diventano “materia sensibile”, per un confronto con il contemporaneo attraverso il rito del teatro, in luoghi in cui paesaggio, tradizione e arte rappresentano un connubio straordinario e unico.

Lascia un commento