Caivano, l’ultimo saluto a Maria Paola di Ciro: “Ti amerò oltre le nuvole”

“Qui siamo in chiesa, il luogo dove l’odio tace. Non c’è posto per l’odio in chiesa“. Con queste parole don Maurizio Patriciello accompagna i funerali di Maria Paola Gaglione. La salma della 18enne morta durante l’inseguimento del fratello è in una bara bianca davanti all’altare. “Paola, perdonaci. Tutti noi, sacerdoti e laici, per non essere stati capaci di custodire questa tua fragile e preziosissima vita”. Così don Maurizio Patriciello ha concluso la sua omelia ai funerali di Maria Paola Gaglione.

Il fratello non ha assistito ai funerali: non può lasciare il carcere

Avrebbe voluto assistere ai funerali, Michele Antonio Gaglione, il giovane di 30 anni accusato dell’omicidio preterintenzionale della sorella, Maria Paola, secondo gli inquirenti avvenuto la notte tra venerdì e sabato scorsi ad Acerra, in provincia di Napoli, al termine di un tragico inseguimento. Attraverso i suoi avvocati voleva presentare istanza, ma sarebbe stato tutto inutile. “Non saremmo riusciti ad avere il nullaosta – fa sapere il legale del giovane, Domenico Paolella – soprattutto perché deve rispettare la quarantena prima di uscire dal carcere. Appena sarà possibile si recherà in cimitero, noi faremo certamente istanza. Ora sussistono ostacoli”. Ieri il gip di Nola, in provincia di Napoli, Fortuna Basile ha confermato la custodia cautelare in carcere nei confronti di Michele, ritenendolo “incapace di controllare le proprie pulsioni aggressive” e dotato, quindi, di “una accentuata pericolosità sociale”. I legali del 30enne hanno annunciato ricorso al Tribunale del Riesame.

Il messaggio di Ciro

Ciro, il fidanzato di Maria Paola, ha invece affidato il suo messaggio per lei a un manifesto affisso nei pressi della chiesadurante la giornata.

Il manifesto reca quattro foto dei due giovani insieme, un cuore con i loro nomi e un lungo messaggio d’addio. “Correvamo solo verso la nostra libertà, o almeno credevamo di farlo, verso la nostra piccola grande felicità. Ovunque sarai, il mio cuore sarà lì con te. Ti amerò oltre le nuvole. Ciro”. Il giovane riuscito a vedere per l’ultima volta Maria Paola Gaglione, rendendo omaggio alla salma della giovane, prima che il feretro giungesse a Caivano, dove avranno luogo i funerali. Ciro, che aveva espresso subito questo desiderio, ha ottenuto il permesso della Procura ed è stato scortato dalla Polizia. (Ansa)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.