La truffa: comune sapone spacciato per gel antibatterico

Comune sapone spacciato per gel antibatterico. E’ l’ultima truffa scoperta dai carabinieri in questo periodo reso così particolare dal Covid19, dove prodotti come gel antibatterici e similia sono diventati indispensabili ed entrati di diritto nelle case di tutti gli italiani.

La vicenda

I carabinieri del nucleo investigativo di polizia ambientale, agroalimentare e forestale, nell’ambito di un servizio di contrasto alla vendita di prodotti per la sanificazione non conformi alle norme sanitarie, hanno denunciato un 52enne della provincia di Napoli per frode in commercio.
Titolare di una rivendita di prodotti cosmetici, l’uomo aveva stoccato in magazzino – pronte per la commercializzazione – 8496 confezioni di gel lavamani con etichette che ne esaltavano le proprietà “antibatteriche”. Le confezioni – secondo i militari – contenevano del semplice sapone.
Tra i materiali rinvenuti e poi sequestrati anche 2 rotoli di etichette adesive da applicare ai flaconi con l’indicazione “antibatterico naturale”.
Il valore commerciale dei prodotti sequestrati ammonta a 20mila euro. (ANSA)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.