Tamponi diagnostici per Coronavirus non autorizzati, Forze dell’Ordine in campo per i controlli

Proseguono i controlli da parte delle forze dell’Ordine finalizzati a tutelare la salute pubblica in questa emergenza causata dal Coronavirus che stiamo vivendo.

Continuano i servizi svolti per garantire il rispetto dei provvedimenti restrittivi adottati per l’emergenza epidemiologica da “COVID-19” disposte dal Comando Carabinieri per la Tutela della Salute di Roma al fine di contrastare le condotte di chi – approfittando dell’attuale situazione emergenziale – pone in essere pratiche commerciali scorrette, paventando la possibilità di eseguire tamponi/esami diagnostici finalizzati al
riscontro della presenza del Covid-19, tenuto conto che tale diagnosi è consentita esclusivamente alle strutture accreditate presso l’Istituto Superiore di Sanità.

In tale contesto il N.A.S. Carabinieri di Napoli, insieme a personale del Gruppo Pronto Impiego della Guardia di Finanza di Napoli e del Dipartimento di Prevenzione dell’ASL NA/1 Centro, nel corso dei servizi hanno eseguito
presso i poliambulatori di un istituto diagnostico del quartiere napoletano di Soccavo una verifica tesa ad appurare lo svolgimento di test di rilevazione del coronavirus.

Al termine il titolare dell’istituto è stato diffidato dal Dipartimento di Prevenzione dell’ASL NA/1 Centro a interdire l’area non autorizzata e al ripristino dello stato dei luoghi così come tecnicamente autorizzato.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.