CIBO E CULTURA – Preparare il lievito homemade ai tempi del Coronavirus – La ricetta

In tempi di Coronavirus, anche il lievito di birra è diventato merce rara. Sarà che siamo tutti in casa, sarà che impastare è un’attività per alcuni terapeutica, sarà quel che sarà ma la verità è che oramai nei supermercati e nelle piccole botteghe, il lievito di birra è oramai introvabile.

Ma siccome il sabato sta arrivando e la voglia di pizza e di panificati in generale incombe, se non avete la possibilità di andare al supermercato ad accaparrarvi anche l’ultima bustina di lievito secco (sempre se riuscite a trovarla), non dovete avere alcun timore perché a tutto c’è una soluzione. La risposta, anche in questo caso, arriva dal web: sono tanti i siti che propongono alternative all’irreperibile panetto, spesso con ingredienti che tutti abbiamo già in casa.

Le alternative: dal bicarbonato al cremor tartaro

Molto dipende da ciò che si desidera cucinare, se un dolce, dei biscotti o appunto pizza o pane. Alcuni lieviti possono essere addirittura conservati per qualche tempo (un mese circa), specie se contengono tutti ingredienti secchi. Di seguito, alcuni esempi di lieviti riportati dal sito MyPersonalTrainer:

Lievito secco conservabile:

  • 6gr di cremor tartaro (acquistabile al supermercato o in farmacia)
  • 6 gr di bicarbonato di sodio
  • 6 gr di maizena (o fecola di patate)

Lievito istantaneo non conservabile:

  • 2gr di bicarbonato di sodio
  • 1 cucchiaino di succo di limone o aceto

Il lievito di birra fai-da-te

Un’altra alternativa interessante proprio al lievito di birra è quella proposta, tra gli altri, dal canale FoodVlogger su Yotube. La videoricetta è stata infatti talmente cliccata da finire addirittura nelle tendenze di Youtube Italia, cioè a dire tra i video più visti. Il procedimento è abbastanza semplice ed occorrono soltanto due ingredienti, cioé farina e birra bionda.

Lievito di birra fai da te:

  • 200 gr. farina
  • 100 ml di birra

Versare la birra in un barattolo di vetro o in un contenitore di plastica, quindi aggiungere pian piano la farina mescolando bene fino ad ottenere un impastino omogeneo. Quindi bisogna coprire col coperchio e lasciare riposare per 24 ore a una temperatura di almeno 20 gradi centigradi.

Questo lievito va  poi usato in una proporzione pari a 1/5 di farina, cioé se si intende fare un impasto con 1 kg di farina bisognerà usare 200 grammi di questo lievito e ovviamente, occorrerà variare le proporzioni in base alle necessità.

Preparare questo lievito può essere un esperimento divertente e interessante da fare in questi giorni di quarantena forzata, nella speranza che venga bene e soprattutto, che tornino i tempi in cui i lievito di birra giaceva abbandonato nel banco frigo del supermercato vicino al formaggio quark e alla feta greca light.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.