Calcio Napoli, arriva una nota della società. La squadra reagisce e interrompe il ritiro

aggiornato

La società Calcio Napoli reagisce dopo l”ammutinamento’ dei calciatori che hanno interrotto il ritiro. Il club ha annunciato di “aver affidato la responsabilità decisionale in ordine alla effettuazione di giornate di ritiro da parte della prima squadra all’allenatore della stessa Carlo Ancelotti”. “La Società -si legge in una nota- comunica che, con riferimento ai comportamenti posti in essere dai calciatori della propria prima squadra nella serata di ieri, martedì 5 novembre 2019, procederà a tutelare i propri diritti economici, patrimoniali, di immagine e disciplinari in ogni competente sede”. Il Napoli, inoltre, rende noto che verrà attuato un silenzio stampa fino a data da definire.

Dopo una notte tormentata con i giocatori che si sarebbero rifiutati di andare in ritiro come disposto dalla societa’, il NAPOLI ha ripreso la preparazione a Castelvolturno. La squadra, reduce dal pareggio casalingo di ieri in Champions contro il Salisburgo, si e’ regolarmente allenata, ma al termine della seduta i giocatori hanno lasciato il centro sportivo per far rientro a casa. Insigne e compagni rimangono sulle loro posizioni, mentre la societa’ non ha ancora ufficialmente commentato quanto accaduto. In giornata dovrebbe arrivare un comunicato del presidente De Laurentiis. Tornando all’allenamento di oggi, divisa in due gruppi la squadra ha ripreso la preparazione in vista dell’anticipo casalingo di sabato sera contro il Genoa. Chi ha giocato ieri dal primo minuto ha sostenuto un lavoro di scarico, mentre gli altri uomini della rosa hanno iniziato la seduta con una fase di riscaldamento seguita da una serie di torelli. Successivamente esercizi tecnici e allenamento finalizzato al possesso palla, quindi partitella a campo ridotto per chiudere la giornata. Lavoro differenziato per Allan, personalizzato e terapie per Ghoulam.

“La societa’ comunica che, con riferimento ai comportamenti posti in essere dai calciatori della propria prima squadra nella serata di ieri, martedi’ 5 novembre 2019, procedera’ a tutelare i propri diritti economici, patrimoniali, di immagine e disciplinari in ogni competente sede”. Questa la presa di posizione del NAPOLI dopo quanto accaduto tra ieri e oggi. “Si precisa inoltre di aver affidato la responsabilita’ decisionale in ordine alla effettuazione di giornate di ritiro da parte della prima squadra all’allenatore della stessa, Carlo Ancelotti. Infine comunica di aver determinato il silenzio stampa fino a data da definire”.

Spazio ai legali. Saranno loro a occuparsi di quanto accaduto ieri dopo il pareggio di Champions contro il Salisburgo, con i giocatori che hanno deciso di non andare in ritiro cosi’ come invece la societa’ aveva disposto. Oggi la squadra si e’ allenata a Castelvolturno e, al termine della seduta, i giocatori hanno lasciato il centro sportivo. Qualche ora dopo la nota ufficiale del NAPOLI: “La societa’ comunica che, con riferimento ai comportamenti posti in essere dai calciatori della propria prima squadra nella serata di ieri, martedi’ 5 novembre 2019, procedera’ a tutelare i propri diritti economici, patrimoniali, di immagine e disciplinari in ogni competente sede”. Il club del presidente De Laurentiis si pronuncia anche sul ritiro e annuncia che d’ora in poi, e fino a nuovo ordine, le bocche dei tesserati azzurri resteranno chiuse. “Si precisa inoltre di aver affidato la responsabilita’ decisionale in ordine alla effettuazione di giornate di ritiro da parte della prima squadra all’allenatore della stessa, Carlo Ancelotti. Infine – conclude la nota la societa’ – comunica di aver determinato il silenzio stampa fino a data da definire”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.