Omicidio Genny Cesarano, 3 ergastoli confermati e 1 pena ridotta

I giudici della IV Corte di Assise di Appello di Napoli hanno confermato tre delle quattro condanne all’ergastolo per l’omicidio di Genny Cesarano, il 17 enne ucciso da una pallottola vagante il 6 settembre 2015 nel rione Sanita’ a Napoli.

Ridotta la pena, dall’ergastolo a 16 anni, per Mariano Torre, perche’ ha deciso di pentirsi.

Sedici anni di reclusione inflitti in primo grado i un altro processo al boss Carlo Lo Russo, mandante del raid, anche lui collaboratore di giustizia. Ergastolo, dunque, anche in secondo grado per Luigi Cutarelli, Ciro Perfetto e Antonio Buono.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.