Napoli, istituzioni e media a confronto con i ragazzi in Prefettura (GUARDA IL VIDEO)

Continuano presso la Prefettura di Napoli gli incontri con gli studenti del ciclo “Istituzioni e Media”, il progetto che vede insieme l’Ordine dei giornalisti della Campania, l’Ufficio Scolastico Regionale, le Forze dell’ordine e la Prefettura di Napoli con l’intento di avvicinare alle Istituzioni i ragazzi delle scuole che aderiscono all’iniziativa. Questa volta a salire in cattedra è stata Rossana Russo, corrispondente dalla Campania del Tg La7 e direttrice dell’agenzia videogiornalistica Sud Comunicazioni. La giornalista, cha da anni cura il progetto “Istituzioni e Media” su delega del presidente dell’ordine campano Ottavio Lucarelli, ha incontrato gli allievi dell’Istituto Comprensivo Raffaele Iozzino di Casola di Napoli, illustrando loro, tra l’altro, come una stessa notizia venga trattata in modo doversi dai vari mezzi di comunicazione.Gli appuntamenti, fortemente sostenuti dal prefetto Carmela Pagano, mirano a diffondere i valori della legalità nelle scuole dei quartieri difficili di Napoli e provincia, avvicinando gli studenti a materie  diverse da quelle di studio, attraverso gli esempi pratici e i racconti di chi ogni giorno, con il suo operato, si batte per la legalità. I ragazzi hanno potuto infatti dialogare e confrontarsi con rappresentanti  della polizia scientifica e dei carabinieri e hanno incontrato gli psicologi e i funzionari del commissario straordinario di governo per le persone scomparse, ufficio istituito nel 2007 per elaborare una strategia di contrasto al fenomeno delle persone scomparse e per coordinare le ricerche. Tra i compiti del commissario c’è anche quello di curare i rapporti con i familiari degli scomparsi e con gli organi di informazione per una divulgazione corretta delle informazioni e per sensibilizzare l’opinione pubblica sul fenomeno.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.