Sequestro beni al clan Zagaria (GUARDA IL VIDEO)

Due ville e un’attività commerciale, riconducibili a familiari del capoclan dei casalesi, Michele Zagaria, sono state sequestrate in via preventiva dalla Direzione investigativa antimafia di Napoli. Gli immobili, che si trovano a Casapesenna, nel Casertano, roccaforte dei casalesi hanno un valore complessivo di tre milioni di euro. Il decreto di sequestro preventivo è stato emesso dal giudice per le indagini preliminare del Tribunale di Napoli su richiesta della Direzione distrettuale antimafia partenopea. Le attività investigative si sono avvalse di intercettazioni dei colloqui che i detenuti indagati  svolgevano in carcere con i familiari, di intercettazioni telefoniche ed ambientali degli indagati liberi e di riscontri di natura bancaria e documentale. E’ stato così possibile accertare la riconducibilità dei beni sequestrati agli indagati, i quali presentano di fatto un reddito  di gran lunga inferiore al valore dei beni da loro acquistati. Nel corso dell’operazione sono state anche eseguite alcune perquisizioni domiciliari. Otto sono le persone indagate. Per la gestione dei beni sequestrati è stato nominato un amministratore giudiziario.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.