Caserta, ancora in coma farmacologico il 14enne colpito da un proiettile vagante alla testa

Luigi P., 14 anni lotta per restare in vita dopo essere stato colpito da un proiettile vagante alla testa a Parete (Caserta). L’adolescente e’ ancora in coma farmacologico dopo che i medici, la sera della vigilia di Natale, gli hanno estratto il proiettile di calibro piuttosto grosso, rimasto conficcato nella regione sottocutanea del capo. E intanto le indagini a caccia del responsabile del ferimento proseguono serrate. Il procuratore della Repubblica di Napoli Nord Francesco Greco lancia un appello: “Con i carabinieri – dice – continueremo ad indagare con intensità, ma in casi come questo c’e’ bisogno anche dell’aiuto dei cittadini, che possono fornire dettagli importanti, magari rivelarci circostanze che a loro possono anche sembrare non rilevanti, ma che lo sono invece per le indagini”.

I punti fermi dell’inchiesta sono i due bossoli ritrovati in via Vittorio Emanuele, corso principale di Parete, dove Luigi e’ stato ferito mentre era in compagnia di alcuni amici; un proiettile e’ rimasto nella testa del minore, un secondo lo avrebbe sfiorato. Il calibro non e’ stato ancora stabilito, ma ad un primo esame sembrerebbe essere un 7,65 o un calibro 9 come quello delle armi in dotazione alle forze di polizia. Riserbo sulle attività in corso; gli inquirenti stanno comunque continuando a sentire le persone che erano presenti e che abitano nelle circostanze, anche se nessuno sembra aver sentito gli spari. Chi ha visto Luigi cadere, pensava fosse scivolato e avesse battuto la testa. Nel frattempo in ospedale i familiari vegliano e pregano; in corsia li ha raggiunti anche il sindaco di Parete, Gino Pellegrino, che, dopo il ferimento di Luigi, ha annullato il brindisi in piazza previsto per ieri. Il paese intanto si mobilita. Ieri sera al campo sportivo di Lusciano, dove Luigi frequenta la scuola calcio “Frocalcio San Luciano Academy”, affiliata con il Frosinone Calcio, c’e’ stata una fiaccolata organizzata dai compagni di squadra del 14enne.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.