ANCORA ROGHI SUL VESUVIO, MA I CANADAIR FRANCESI SONO RIENTRATI.

I Canadair sono rientrati in Francia a seguito dell’innalzamento del livello di rischio incendi nel territorio francese. Luca Capasso, sindaco di Ottaviano e presidente della Comunita’ del Parco Vesuvio spiega in una nota: “questo è il meccanismo di mutuo soccorso sul quale si basa l’attivazione del Meccanismo Europeo di Protezione civile: l’intervento di uomini e mezzi in un altro Paese tiene conto della primaria esigenza di coprire le necessita’ in patria” e commenta la situazione creata dai roghi sul territorio campano : “Da presidente della Comunita’ del Parco del Vesuvio mi sento di dire, a nome di tutti i sindaci: non ce la facciamo piu’. Qui c’e’ una emergenza nazionale ma nessuno vuole riconoscerlo. Non solo: sono stati commessi errori di valutazione anche in queste ore, come ad esempio aver mandato i canadair francesi indietro”. Anche il sindaco di Napoli Luigi de Magistris attraverso i social dichiara: “Gli incendi di queste ore, di questi anni, stanno distruggendo i nostri paesaggi, la nostra bellezza, la nostra vita. L’incendio sul Vesuvio e’ un attentato alla nostra terra. Non puo’ rimanere senza colpevoli. I responsabili devono avere pena esemplare. Il Governo metta risorse e mezzi, anche esercito, per difendere territori Paese. No milioni euro per guerre, ma per difesa dei beni comuni. Del Vesuvio rimarrà una immagine che non meritavamo noi tutti che amiamo all’infinito la nostra terra…”

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento